Accesso
Online il Vademecum sull’affidamento dei servizi sociali

È online il Vademecum su “L’affidamento dei servizi sociali nel dialogo fra Codice dei Contratti Pubblici e Codice del Terzo Settore”, realizzato nell’ambito  del progetto Co-Progetta – Un’amministrazione condivisa dal Ministero del Lavoro e delle politiche sociali e Anci, avvalendosi della collaborazione delle Fondazioni Cittalia e Ifel, e finanziato dal PON Inclusione (Azioni di sistema a sostegno dell’obiettivo specifico 9.7 “Rafforzamento dell’economia sociale”).

Il nostro ordinamento giuridico, com’è noto, prevede un sistema articolato ed eterogeneo di modalità di erogazione dei servizi, ai quali corrispondono varie procedure di affidamento. Da un punto di vista metodologico, il Vademecum descrive gli istituti di riferimento del Codice dei Contratti Pubblici e del Codice del Terzo settore senza indicare possibili preferenze per l’uno o l’altro, ma anzi provando a denotare i possibili punti di contatto fra i due Codici, in una prospettiva non di separatezza, quanto piuttosto di integrazione. 

Per essere in grado di recepire gli aggiornamenti della normativa e della giurisprudenza, il Vademecum è stato ideato, progettato e sviluppato come un “quaderno ad anelli”, che continuerà ad essere alimentato per restare sempre attuale

La lettura del Vademecum è agevolata dall’utilizzo di tre colori di riferimento in relazione ai contenuti: blu in relazione agli istituti del Codice dei contratti pubblici; verde per quanto riguarda gli istituti del CTS e infine, l’arancione relativamente alle ipotesi di possibile contatto fra i due codici.

L’auspicio è che possa essere uno strumento di lavoro utile sia agli operatori della pubblica amministrazione, sia agli operatori privati, in particolare del c.d. privato sociale, nella quotidianità dell’attività lavorativa. 

Per saperne di più: